Referendum Cannabis Legale

Febbraio 2, 2022

Il 15 febbraio la Corte Costituzionale si pronuncerà sull’ammissibilità del Referendum Cannabis Legale, che grazie all’impegno di migliaia di cittadini ha raccolto oltre 630.000 firme.

In caso di parere positivo di entrambe le corti si voterà in Primavera!

🍁 il mercato della Cannabis vale il 39% degli affari della criminalità organizzata sullo spaccio di sostanze stupefacenti.

🇮🇹 L’Italia oggi è tra i paesi europei con le leggi più severe per i reati connessi alla Cannabis eppure il consumo continua ad aumentare. Sono 6 milioni (1 italiano su 10) le persone che usano Cannabis ogni anno.

🌎 In molti stati, tra cui gli USA e il Canada la legalizzazione ha già portato una riduzione dei consumi e un uso più consapevole e controllato oltre alla nascita di una nuova economia con regole stringenti.

🍁 In Italia fare uso di Cannabis non è reato, acquistarla o coltivarla in casa sì.
È un paradosso, è come se lo Stato dicesse ai suoi cittadini: consuma pure, basta che la compri da uno spacciatore.

✏️ Dire sì alla Cannabis legale e controllata significa dire NO alla Cannabis criminale dannosa nelle mani delle mafie.
A dirlo è la stessa Commissione Nazionale Antimafia che da tempo invita il Parlamento italiano a legiferare in questa direzione.

Referendum Cannabis Legale

Supporta la campagna su referendumcannabis.it