Da inserire:

00 Mesh Set Completo

196.96EUR  179.00EUR
Risparmi: 9% sconto

00 Mesh   1 Setaccio x 3 estrazioni diverse!! 1 A Secco, 2 Acqua e Ghiaccio, 3 Shaker.

00 Mesh Serie completa di 8 Setacci con Tappo e Base per la raccolta. Apertura maglia: 250μ-220μ -200μ 150μ – 120μ-90μ- 75μ-45μ

Questi setacci hanno il telaio in PVC spesso 3 mm con bordi rinforzati di 4,5 mm, ciò li rende molto resistenti e compatti. La maglia del setaccio è prodotta in nylon di 1° scelta, non presenta malfatture ed è distesa a regola d’arte.

La maglia del setaccio è molto importante per un buon risultato, a seconda della misura della rete si separeranno tricomi di varia purezza e dimensione. Se si utilizza un setaccio da 200 a 150 micron per la prima battitura si raccolgono i tricomi più grandi, ma passerà anche un po’ di materia vegetale . Normalmente le persone preferiscono i rami inferiori e le foglie, per questo è necessario usare maglie più fini come 120, 90, 75 e 45 μ. La misura dei tricomi in piante coltivate in interno è più grande rispetto a piante coltivate outdoor. Anche la genetica delle piante determina la misura più o meno grande dei tricomi ghiandolari.

istruzioni 00 Mesh 

ISTRUZIONI:

A MANO: Riempire il primo setaccio da 250, 220 (oppure 200μ per piante coltivate in esterno) con il materiale vegetale, passare con la mano pressando leggermente girando e triturando il materiale, in modo di staccare e aiutare i tricomi di tutte le dimensioni a passare attraverso la maglia; Bastano pochi minuti per una raccolta di 1° qualità, che risulterà di colore marrone . Nelle successive passate aumenterà il materiale vegetale e la cellulosa che attraversa la maglia, il che darà un colore più scuro al prodotto ed una qualità più scadente. Dopo la 1°raccolta continuare a ripassare il materiale vegetale almeno 2 o 3 volte, per avere selezioni diverse e per assicurarsi che il vegetale sia pulito del tutto .
Guardando con una lente di ingrandimento il prodotto di 1° battitura rivelerà un sacco di steli e parti vegetali che dovrebbero essere rimossi. Per questo passiamo i prodotti della prima battitura su un’altro setaccio, per esempio da 180 o 150 μ, e molto delicatamente con la spatola in dotazione o un cartoncino, far scorrere avanti e indietro il prodotto in senso orario e antiorario, oppure ruotando il setaccio.
Questo 2° passaggio permette ai tricomi di media misura di cadere attraverso la maglia e dividersi da quelli più grandi, quello che stiamo facendo è separare i tricomi e pulire il materiale da steli e parti vegetali e da tutto ciò che non vogliamo. Dopo il colore risulterà più chiaro e il prodotto sarà migliore. La 3° passata la facciamo con un setaccio a maglia più fne, da 120μ o 90μ ,e ancora delicatamente con la spatola far scorrere avanti e indietro il materiale in senso orario e antiorario. Dopo ancora pochi minuti i tricomi piu piccoli saranno passati attraverso la maglia, e quelli più grandi rimarranno sul setaccio. Dopo pochi minuti di cardatura avanti e indietro sul 4° setaccio da 75 o 45μ tutto il materiale ghiandolare deve cadere attraverso, lasciando un prodotto molto più pulito. Se si dispone di tutti i setacci possiamo impilarli in serie dal 250u al 45u, dopo ogni passaggio andiamo a lavorare a quello successivo di 220 200 150μ  e così fno al setaccio da 45μ. In questo modo avremo diversi tipi di prodotto finito, con colore e consistenza diversi. Ripetere questo procedimento con tutti i diversi estratti della prima battitura.

METODO MAROCCHINO: In Marocco il setaccio viene riempito di materiale secco e coperto con un sacco in nylon, con due bacchette di legno si percuote il sacco per far passare i tricomi al di sotto del setaccio.  Il nostro setaccio può essere bloccato con con un grosso elastico, come nella foto. Usare un setaccio a maglia larga, 250 o 220μ  per raccogliere anche i tricomi più grandi. Agitare il setaccio per far girare il materiale ogni tanto per assicurarsi di battere tutto il materiale, continuare a percuotere con le bacchette.  Usare telo in nylon di largo spessore, in modo che non si danneggi. Dopo la raccolta possiamo selezionare e dividere il prodotto con un secondo passaggio come descritto sopra.

ISTRUZIONI PER L'USO USO CON ACQUA: Per avere una temperatura di lavoro di – 20°C ed avere il massimo risultato, prendiamo due secchi per esempio da 20 litri e uno più piccolo da 10 litri.  Il secchio piccolo dove andremo a lavorare il materiale va inserito dentro al secchio più grande; nello spazio rimasto ai bordi e sul fondo del secchio grande metteremo solo ghiaccio; in questo modo il secchio di lavoro interno sarà intorno a -20° C. Con uno sbattitore a frusta andiamo a tritare il materiale vegetale con acqua e ghiaccio nel secchio più piccolo. Quando il materiale è stato lavorato dobbiamo togliere la parte vegetale dal liquido, fltrando il contenuto del secchio nel setaccio da 250μ.  Quando si lavorano grandi quantità il setaccio si riempie di materiale vegetale, che deve essere tolto prima che il setaccio sia pieno. Spremere  con le mani e sgocciolare il materiale prima di toglierlo, quindi continuare a versare  il liquido contenuto nel secchio e ripetere quante volte è necessario.
Eliminata la materia vegetale il liquido rimasto avrà un colore scuro e sarà pieno di tricomi che sono per natura di diverse dimensioni.  Se si dispone del set completo di 8 setacci, impilandoli in serie dal 250μ al 45μ il liquido scenderà su tutte le maglie e i tricomi di varia grandezza si depositeranno in ogni setaccio. L'acqua che fuisce al di sotto del setaccio da 45μ  contiene cellulosa e sarà priva dei tricomi.A MANO: Riempire il primo setaccio da 250, 220 (oppure 200μ per piante coltivate in esterno ) con il materiale vegetale, passare con la mano pressando leggermente girando e triturando il materiale, in modo di staccare e aiutare i tricomi di tutte le dimensioni a passare attraverso la maglia; Bastano pochi minuti per la raccolta di 1° qualità, che risulterà di colore marrone . Nelle successive passate aumenterà il materiale vegetale e la cellulosa che attraversano la maglia, il che darà un colore più scuro al prodotto e una qualità più scadente. Dopo la 1°raccolta continuare a ripassare il materiale vegetale almeno 2 o 3 volte, per avere selezioni diverse e per assicurarsi che il vegetale che sia pulito del tutto .
Visto con una lente  anche il prodotto di 1° battitura rivela un sacco di steli e parti vegetali che dovrebbero essere rimossi. Per questo passiamo i prodotti della prima battitura su un’altro setaccio, per esempio da 180 o 150 μ, e molto delicatamente con la spatola in dotazione o un cartoncino, far scorrere avanti e indietro il prodotto in senso orario e antiorario, oppure ruotando il setaccio. Questo 2° passaggio permette ai tricomi di media misura di cadere attraverso la maglia e dividerli da quelli più grandi, quello che stiamo facendo e separare i tricomi e pulire il materiale da steli e parti vegetali e da tutto ciò che non vogliamo. Dopo il colore risulterà più chiaro e il prodotto sarà migliore. La 3° passata la facciamo con un setaccio a maglia più fne, da 120μ o 90μ ,e ancora delicatamente con la spatola far scorrere avanti e indietro il materiale in senso orario e antiorario. Dopo ancora pochi minuti i tricomi piu piccoli saranno passati attraverso la maglia, e quelli più grandi rimarranno sul setaccio. Dopo pochi minuti di cardatura  avanti e indietro sul 4° setaccio da 75 o 45μ tutto il materiale ghiandolare deve cadere attraverso, lasciando un prodotto molto più pulito. Se si dispone  di tutti i setacci possiamo impilarli in serie dal 250u al 45u, dopo ogni passaggio andiamo a lavorare a quello successivo di 220 200 150μ  e così fno al setaccio da 45μ. In questo modo avremo diversi tipi di prodotto fnito, con colore e consistenza diversi. Ripetere questo procedimento con tutti i diversi estratti della prima battitura.


Da inserire:





Pagamenti