Da inserire:

LA REINA DE AFRICA(KABOOM) FEM -3 semi FEM - Kannabia

21.00EUR  10.50EUR
Risparmi: 50% sconto

Also known as: 
La Reina de Africa
Genetic: 
Afghan x Thai x AK-47
Indica/Sativa %: 
30/70

Il meglio delle varietà come AK-47 è che apportano una fioritura breve per un ibrido che mescola alcune varietà molto sative. La parentela Ortega nella loro composizione genetica è ciò che fa sì che maturi più rapidamente, anche quando si pensa che alla pianta mancano ancora varie settimane per terminare.

La nostra AK-47 selezionata aveva questa caratteristica e, incrociandola con una delle nostre Nortern Lights, il tempo di fioritura è stato ridotto a 8 settimane. Per cui si può raccogliere alla fine di Settembre.

Una pianta che esprime all'esterno tutto il suo potenziale tipico ibrido indiano/sativo (al 60 / 40 %). Per questo, avendola piantata in aprile, la pianta non sarà inferiore ai due metri, e tenderà ad occupare una grande superficie in metri quadrati.

Per una corretta coltivazione all'esterno bisognerà curare il substrato che si utilizza come area di coltivazione. Fertilizzare nei mesi invernali affinché la terra assimili tutti i nutrienti per decomposizione. Sfruttare i giorni di sole per coprire con plastica nera ed effettuare la solarizzazione, un metodo per eliminare gli insetti che possono attaccare le radici.

Consigliata per coltivatori novelli per la facilità di coltivazione, La Reina non da nessun problema in crescita, formando grossi fusti, sia nel tronco che nei rami. Le foglie sottili e a forma di sega, tipiche delle AK, con un tono verde limone scuro.

La distanza internodale è corta e la pianta si comincia a ramificare nelle prime fasi di crescita, producendo grandi arbusti. Un interno controllato renderà possibile la realizzazione di un “Sea of Green” spettacolare e super-produttivo. Non bisogna darle troppi giorni di crescita vegetativa all'interno, poiché con circa 2 settimane si riuscirà a controllare la crescita esuberante di questa pianta.

Con un'altezza di 60 cm si potranno ottenere dei buoni risultati. Nonostante il fatto che non richieda grandi quantità di fertilizzante, bisogna cercare di controllare la EC affinché non presenti carenze.

La pianta inizierà ad ingiallire visibilmente le foglie. La coltivazione organica è la più consigliata per questa pianta. Un Buon Humus di Lombrico e guano di pipistrello applicati nel substrato saranno sufficienti, nelle loro relative dosi, combinati con irrigazioni regolari.

La fioritura è esuberante e produce grandi e pesanti grappoli di fiori che sembra si riproducano ad ogni istante. Pesanti e compatte efflorescenze con gradazioni rossicce cariche di resina.

Produce un buon hash. Il sapore è di frutta acida tropicale e lascia un certo retrogusto piccante sul palato. 

(Immagine e testo tratti da Kannabia)

ATTENZIONE: i semi di cannabis sono esclusi dalla nozione legale di cannabis, ciò significa che essi non sono da considerarsi sostanza stupefacente (L. 412 del 1974, art.1, comma 1, lett. B; convenzione unica sugli stupefacenti di New York del 1961 e tabella II del Decreto Ministeriale 27/7/1992). In Italia la coltivazione di cannabis è vietata (art. 28 e 73 del DPR 309/90) se non si è in possesso di apposita autorizzazione (art. 17 DPR 309/90): pertanto questi semi potranno essere utilizzati esclusivamente per fini collezionistici e per la preservazione del patrimonio genetico. Questi semi sono commercializzati con la riserva che essi non siano usati da terze parti in conflitto con la legge. “Campo di Canapa” si solleva da ogni e qualsiasi responsabilità derivante dall’uso improprio del prodotto fornito. Tutte le informazioni contenute nelle pagine del sito web, sugli opuscoli e sul materiale promozionale ha scopo puramente informativo e non intende in alcun modo condonare, promuovere o incitare l’uso di sostanze illegali.

 

 


Da inserire: